5. Gianni Giampiccolo su Appuntamento con il notaio

http://www.operaincerta.it

APPUNTAMENTO IN VERSI
VivisseLibri pubblica una raccolta di racconti in versi assolutamente originale
di Gianni Giampiccolo

VivisseLibri è un’associazione che ha come scopo quello di pubblicare su internet opere letterarie o saggi con la formula del copyleft, ma anche di promuoverle per una successiva pubblicazione cartacea.

Ultimamente ha pubblicato un’opera assolutamente particolare: Appuntamento con il notaio, la prima fatica letteraria di Alessio Pasa, consulente e alpinista genovese. Si tratta di quattro racconti in versi, quattro diverse angolazioni su vite ordinarie e narrate con i pensieri e le parole dei protagonisti, ordinate nello spazio di una strofa.
Il primo dei racconti, il più lungo e che dà titolo al libro, svelano le ragioni della scelta di una madre di famiglia che tradisce il marito e che racconta così:
Mio marito è magro, minuto, ha le gambe corte, sottili,
che ama fasciare di jeans di velluto a coste.
Le scarpe di camoscio, le camicie bianche attillate
con le cifre ricamate in rosso,
i capelli lunghi, scoloriti, chiusi in un magro codino.
Esibisce uno stento pizzetto di peli grigi che accarezza
con la punta delle dita, si muove a passetti,
appoggiando con delicatezza
un piedino del trentanove scarso.
un tradimento che non avrà conseguenze…
Guida molto piano, la cicca spenta in bocca. Scalza, la gonna troppo corta,
la camicetta leggera, ero nuda, sino a poco fa. Ho freddo.
anzi, forse sarà la loro fortuna.
Gli altri tre racconti sono più brevi. Il secondo è Figlia, la cronaca della ricerca da parte di una giovane donna del padre, di cui ha pochi ricordi e forse un ricordo sbagliato:
Preferisco ricordati magro e silenzioso
in piedi nella grande sala delle partenze
di un aeroporto lontano, in America, forse.
Quelle telefonate confuse, a voce alta,
come per aiutare le parole a superare l’oceano.
I tuoi ritorni assenti, la tua distanza,
anche da me, povera figlia,
che amava quel padre sottile,
che amava quel padre che avrebbe voluto avere.
Ciao fratello è il terzo racconto, la ribellione di un destino confinato nel Nord-est italiano e il riscatto dal sapore neorealista:
Le luci dei lampeggianti blu si allontanano silenziose verso il paese,
sera calda, grilli che cantano a squarciagola.
(…)
Sono salvo. Per quanto ancora?
Infine, Paura della notte è il diario di un sentimento d’amore che sembra in agonia, ma che forse può rinascere:
L’animale, quello cattivo,
è penetrato nel nostro recinto.
Sono uscito correndo, era buio, non vedevo.
Mi ha inseguito a piedi nudi
e mi ha fermato prendendomi la mano.
Dove vai? Resta.
Contro la paura della notte
possiamo ancora tenerci compagnia.

Appuntamento con il notaio è una sfida che internet e la nuova tendenza dell’opensource/copyleft lanciano alle case editrici classiche; un libro che difficilmente sarebbe mai stato pubblicato in versione cartacea; eppure c’è una vitalità in questi versi che ricorda la migliore letteratura italiana e la stessa dignità della nuova poesia, come l’Omero di Derek Walcott, premio nobel della letteratura, capace di raccontare la vita degli umili con un linguaggio che di classicamente “poetico” non ha più nulla.
Link sull’argomento:
È possibile scaricare il libro e la copertina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...