11. Racconti di montagna

(Quattro racconti brevi)

COME SONO NATI
Nel 2003 con mia sorella ho percorso in circa ventisette ore la mia prima Cro Magnon, 106 chilometri tra Limone Piemonte e Cap d’Ail (Montecarlo), nel 2006 ho tentato l’UTMB (Ultratrail du Mont Blanc) ritirandomi dopo 132 km e nel 2007 sono riuscito a terminarlo (166 km, 9.000 m dislivello, 46 ore e 20 minuti). “Una treccia bionda nella notte” e “Molti anni dopo” nascono da queste esperienze. “Sentiero della neve” non è legato al mondo degli ultratrail, ma è completamente ispirato dalla montagna. “Ultimo stop”, infine, è la dichiarazione di termine attività, mai più ultra trai alpini.

SINOSSI

Sentiero nella neve – Una frontiera alpina d’inverno viene attraversata a piedi da contrabbandieri guidati da locali esperti conoscitori dei passaggi più nascosti. Il protagonista ha in sorte una guida donna, che lo salverà dall’arresto e che lui non dimenticherà
Una treccia bionda nella notte – Durante un lungo trail alpino la donna con la lunga treccia bionda incrocia spesso il cammino del protagonista. Durante la notte la donna scivolerà in un burrone e lui riuscirà a trovarla e raggiungerla
Molti anni dopo – All’Ultra Trail du Mont Blanc partecipano un giovane francese e un giovane tedesco, il francese ricorda i racconti del bisnonno, fante a Verdun e il tedesco quelli del suo bisnonno, anch’egli a Verdun, dalla parte avversa e il nonno, ufficiale a Stalingrado. Termineranno insieme la gara, ex-aequo dopo due giorni di cammino.
Ultimo Stop – La comunicazione, nel 2010, che avrei cessato di gareggiare in ultra trail alpini

ESTRATTI

Sentiero nella neve“Si chiama Maria” Mi aveva detto il gestore, indicando una figuretta piegata, intenta ad allacciare le cinghie esterne dello zaino. “Sarà lei questa notte la sua guida”. Una donna! Era la prima volta che mi veniva attribuita una donna come guida, sapevo che ve ne erano alcune in attività, ma non mi era mai accaduto di servirmene, nè di vederle in azione con altri. Non ho nascosto una smorfia di perplessità, che il gestore ha subito raccolto. “Qualcosa non va?”.

Una treccia bionda nella notteAlle partenze nel buio di albe piovose attraversavo la folla dei partenti alla ricerca di un suo segno, gli occhi chiari, le scarpe piccole, la treccia impudica smarrita lungo la schiena. Le giacche a vento chiuse sopra il mento, i cappelli calcati in testa per difendersi dal freddo, i guanti pesanti, qui siamo tutti uguali, in una occasione non ho riconosciuto mio fratello, come avrei potuto riconoscere Maria? Sapevo che c’era, senza alcun bisogno di scorrere l’elenco dei partecipanti, io la sentivo

Molti anni dopoIl francese, che è un po’ più basso, ha toccato il gomito del tedesco e questo lo ha ricambiato con una leggera pacca sulle spalle. I loro bisnonni si sono massacrati nella terra di nessuno di Verdun e questi, discendenti degenerati, ridono e scherzano insieme, nella notte, di corsa per i monti, insensatamente, per quale motivo, a quale scopo, uomini futili, noi ci uccidevamo per scelta o per costrizione, ma voi, giovani stolti, per quale virtù, ragione o sentimento, di notte, giù di qui, anche noi correvamo, ma inseguiti dalle pallottole dell’altro.

Ultimo stopSciocco, mi hanno detto, ma quale disonore, è solo una corsa sui monti, non abbatterti, ci saranno altre occasioni, e, comunque, è solo una corsa sui monti, la vita continua. Solo una corsa sui monti? Come se la vita, quando si corre un Ultra Trail, fosse cosa diversa, un mondo separato, un evento di altri. Perché, forse, una notte in discesa lungo un sentiero fangoso, la luce frontale appannata, i piedi che scappano via come fossero di altri, e quel freddo, quel freddo maligno che assale la stanchezza e la trasforma in solitudine, forse che tutto questo non è vita?

PUBBLICAZIONI
“Una traccia bionda nella notte”, “Molti anni dopo” e “Ultimo stop” sono comparsi sulla rivista di settore SPIRITO TRAIL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...